Grande Distribuzione in fermento con Web App e Fan Pages

Pubblicato: 27 aprile 2012 in Social Network
Tag:,

Web App nel settore Retail

Confessate: chi di voi non ama quel momento in cui ci si addentra nelle corsie di un centro commerciale per fare provviste di generi alimentari e non? La cattiva notizia é che gli operatori del settore non si sono ancora attrezzati per leggere nel pensiero dei clienti e recapitare la spesa a casa ad uno schiocco delle dita. La buona notizia é che si stanno muovendo per rendere l’esperienza d’acquisto più utile, economicamente vantaggiosa e sempre più appagante.

Non é mia intenzione tediarvi in questo articolo con una rassegna caso per caso dei marchi più conosciuti. Vale la pena però segnalare le iniziative online di due dei maggiori player della GDO: Esselunga e Iper.

1# ESSELUNGA

Il 2010 per Esselunga é un anno storico, poiché segna il sorpasso in termini di fatturato nei confronti di marchi come Carrefour Italia, Ipercoop e Conad. La catena di distribuzione gestita dal patron Bernardo Caprotti ha ampliato la base territoriale di esercizio (141 punti vendita tra Nord e Centro Italia), puntando sulla qualità totale percepita dai consumatori, in termini di passione ed efficienza nel servizio. Nonostante siano sorte nei mesi scorsi delle polemiche sul web per ciò che riguarda la gestione sindacale di alcune controversie col personale dipendente, Esselunga é stato uno dei primi brand del comparto retail a intuire le potenzialità della presenza online, lanciando una delle piattaforme più complete di e-commerce e una serie di servizi disponibili anche da mobile.

Camioncino EsselungaSfruttando un claim esplicito – La spesa comoda -, il portale Esselunga a Casa permette ad ogni utente che effettua la registrazione al servizio di spuntare la lista della spesa direttamente dal pc, senza nessuno spostamento in auto con bimbi a carico o nel traffico del fine settimana. Navigando attraverso le sezioni del portale, è possibile compiere un’esperienza d’acquisto completa, come se ci si trovasse all’interno del punto vendita: il catalogo comprende beni deperibili e non, generi alimentari ed articoli per la casa, ed è ricco di informazioni  su qualità della merce, peso dei prodotti, provenienza e indicazioni del prezzo praticato – che può avere piccole oscillazioni in caso di prodotti a taratura variabile, come frutta e verdura -. Parecchie le opzioni disponibili per classificare le proprie preferenze, salvare liste specifiche o effettuare il riacquisto di un prodotto acquistato precedentemente. Il plus è la consegna a domicilio nella giornata e nella fascia oraria indicata dall’utente, con un piccolo contributo per la spedizione, naturalmente.

Ad integrazione del portale di e-commerce, Esselunga ha di recente lanciato anche l’app scaricabile da smartphone, disponibile per IPhone e Android. C’é stata delusione da parte di coloro che avrebbero voluto la modalità di acquisto online anche per dispositivi mobili. Obiettivamente é una soluzione difficile da mettere in pratica, anche se all’estero non mancano casi di successo e best practices di promozioni e servizi di comparazione dei prezzi. L’app di Esselunga consente, attraverso il servizio di geolocalizzazione, di individuare il punto vendita più vicino alla propria posizione, e di compiere un tour virtuale. Impostando il servizio di alert, si può essere aggiornati sulle giornate di apertura e chiusura straordinarie, sulle novità e promozioni di certe tipologie di prodotto e sul saldo punti della Carta Fidaty. Insomma, più online di così.. se more! 😀 o forse no?

2# IPER

La catena di centri commerciali legati alla holding finanziaria Finiper SpA ha messo in campo una strategia online in parte differente puntando, più che sull’e-commerce, sulla creazione di digital community attraverso canali tematici sui social network. Si è scelto dunque di coinvolgere i clienti non soltanto tra le mura del punto vendita, alla ricerca del prodotto al prezzo più scontato, ma anche all’esterno, accompagnandolo in un’esperienza social attenta alle scelte di consumo. La sezione dedicata del sito internet di Iper raccoglie una bacheca e una serie di contest in corso, e rimanda attraverso dei link ai 4 canali tematici, presenti su Facebook, Twitter e Youtube. Di seguito una veloce panoramica a 2 di questi canali.

Insegna Iper la grande I

Naturale Club: presente sui tre social network indicati, iNaturale si propone come punto di raccolta delle iniziative ispirate all’ecologia e alla salvaguardia dell’ambiente. Vengono suggerite ricette per un’alimentazione sana, con prodotti che é possibile ritrovare sul punto vendita, e troviamo indicazione dei principali eventi che si svolgono in Italia sulle tematiche del consumo responsabile. In questo modo, Iper dà visibilità al proprio ruolo di operatore attento alle tematiche della responsabilità sociale d’impresa.

Baby Club: presente su Facebook e Twitter, è intuitivamente il canale dedicato a tutto ciò che riguarda l’infanzia e la cura dei propri figli, o nipoti. Baby Club raccoglie consigli per le mamme, dalla gravidanza allo svezzamento e in generale alle crescita dei piccoli. Propone un buon livello d’interazione, non tralasciando delle indicazioni d’acquisto sull’oggettistica disponibile nei punti vendita e i servizi pensati per questo specifico “pubblico”. Iper è la catena di centri commerciali che dedica un’attenzione particolare all’allestimento sul punto vendita di spazi ludici per la ricreazione e l’intrattenimento dei più piccoli, proponendo un’esperienza familiare e d’acquisto “a tutto tondo”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...